Ricerca

    Graz, i migliori consigli di viaggio

    Basta una passeggiata nel centro storico Patrimonio UNESCO per lasciarsi sedurre dallo charme di Graz, città rilassata, gioiosa, dinamica. Con i tetti di tegole rosse, i palazzi barocchi, i cortili rinascimentali, i caffè alla moda, conquista subito il visitatore. Una piccola metropoli elegante, che combina arte e sapori, design e storia, musei e architettura moderna.

    Romantici cortili, fascinosi lungo fiume, eleganti palazzi. Il castello sulla collina e, per contrasto, alcuni dei più avveniristici edifici d’Europa. Sono tanti i motivi per partire verso Graz. Nella seconda città d’Austria, gotico, rinascimento, barocco e liberty coabitano armoniosamente in un centro storico che dal 1999 è parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Ma non solo. Nel 2003, il capoluogo della Stiria lungo le rive del fiume Mur è stata Capitale Europea della Cultura. Per la maestria degli chef e gli ottimi ingredienti prodotti nelle sue campagne, nel 2008 ha ricevuto l’appellativo di “GenussHauptstadt”, “Capitale dei sapori”. E i tanti esempi di architettura contemporanea, insieme all’attitudine cittadina di immergersi nel design e nella creatività, nel 2011 hanno valso a Graz anche il titolo di City Of Design UNESCO.

    Le 10 cose da vedere a Graz

    • Lo Schlossberg. Che ci si inerpichi sui sentieri o si scelga il più comodo ascensore in vetro, dalla collina dello Schlossberg la vista è fantastica. Qui storia e panorama si fondono nel romanticismo, tanto che, si dice, ci vengono i giovani di Graz per il primo bacio. Curiosità: la torre dell’orologio ha le lancette invertite.
    • La salita allo Schlossberg. La variante attiva sono i 260 gradini scavati nella roccia che partono dalla Schlossbergplatz. Più comoda la funicolare dello Schlossberg, che dal lontano 1894 porta in cima alla collina del castello in un minuto e mezzo. Con una pendenza del 61%, regala brividi e uno scenario mozzafiato su Graz. Ma l’ascensore di vetro è il modo più suggestivo e rapido per raggiungere lo Schlossberg. Mentre si sale, le cabine di vetro offrono lo spettacolo della montagna dall’interno.
    • The Slide. Da poco c’è una nuova attrazione nel cuore di Graz: lo scivolo all’interno dello Schlossberg. Il nuovo modo di scendere dalla collina è lo scivolo sotterraneo più grande del mondo. Un tuffo vertiginoso, con 170 metri di discesa dentro la montagna. Creato per emozionare tutti, non solo i ragazzini.
    • L’Hauptplatz. La piazza principale, con il Rathaus, il poderoso municipio ottocentesco, e la fontana dedicata al vero principe della Stiria, l’arciduca Johann d’Asburgo, fautore dello sviluppo di Graz e della sua regione.
    • La Herrengasse. La strada, da sempre l’asse principale della città, su cui si affacciano palazzi storici e case signorili. Tra cui il Landhaus, il parlamento regionale, progettato nel Rinascimento da un italiano, Domenico dell’Aglio. Di grande fascino il cortile centrale, con la triplice arcata, i doccioni di rame delle grondaie del XVI secolo, il pozzo di bronzo.
    • Joanneumsviertel, il nuovo Quartiere Joanneum. Tra scenografiche pareti in vetro, si scende sotto la piazza nello spazio illuminato da oblò/coni che collega la Biblioteca regionale, le raccolte multimediali, la Neue Galerie, il Museo di Storia naturale. Il progetto dello studio madrileno Nieto Sobejano e dei locali eep architekten ha scelto lo sviluppo sotterraneo a salvaguarda dei palazzi della piazza, protetti dall’UNESCO.
    • Landeszeughaus. È la più grande collezione di armi storiche del mondo conservata in un arsenale originale, mai modificato dal 1880. Nei 5 piani del palazzo risalente al XVII secolo, sono conservati 32.000 armi storiche e utensili di guerra. Come elmi crestati, per far apparire chi li indossava più alto, armature plissettate o incise con la tecnica dell’acquaforte, moschetti, protezioni per i cavalli, fucili.
    • Kunsthaus. Si è travolti dall’inconfondibile sagoma disegnata degli inglesi Cook e Fournier. Una curiosa struttura biomorfa blu, che i locali hanno affettuosamente ribattezzato Friendly Alien, costruita nel 2003 quando Graz fu Capitale Europea della Cultura. Ha un interessante programma espositivo, con grandi mostre di arte contemporanea.
    • Murinsel. Risale al 2003 anche l’isola creata dall’architetto statunitense Vito Acconci in mezzo al fiume Mur. Una conchiglia in reticolato d’acciaio e pannelli in plexiglass lunga 47 metri. Sotto la cupola di vetro, la struttura ospita un anfiteatro all’aperto e un caffè, oltre a uno scivolo e un labirinto dedicati ai bambini.
    • Il Castello Eggenberg. Voluto dal principe Hans Ulrich von Eggenberg, è un capolavoro barocco che gioca con i numeri. Sfoggia 365 finestre, come i giorni in un anno, 31 camere per piano, come i giorni in un mese, 24 Prunkräume, le sale di rappresentanza, come il numero delle ore. Tutt’intorno c’è un parco di 90.000 metri quadrati dove spicca il Giardino dei Pianeti, con il suo prezioso roseto.

    Graz, cosa mangiare

    Materie prima di alta qualità

    La "capitale" dei sapori

    Non a caso Graz ha ottenuto la designazione ufficiale di "GenussHauptstadt", Capitale dei sapori. L’eccellenza della ristorazione di Graz nasce dalla maestria degli chef ma soprattutto dalla disponibilità di materie prime di altissima qualità. Nell’area che circonda Graz le aziende agricole sono più di 800. Molte hanno uno stand o un chiosco nei mercati contadini della città. Quello più ricco e vivace è il mercato storico di Kaiser Josef Platz, a due passi dal Teatro dell’Opera.

    Scoprite di più

    Prodotti da provare

    I prodotti da acquistare? Sono tanti. Tra questi l’olio di semi di zucca: di colore verde scuro e il gusto di nocciola, si accosta bene a insalate e piatti freddi. Il pane, sfornato in una grande quantità di tipi, con farine, cereali e semi diversi. O il Prosciutto Stiriano Vulkanland, stagionato almeno per sei mesi, con l’aggiunta di spezie e leggermente affumicato con legno di faggio. Specialità che potete assaggiare nei ristoranti di Graz. Per la scelta consultate la Guida gastronomica di Graz Tourismus.

    Olio di semi di zucca

    Una card regionale per molti vantaggi

    • They city mountain Schlossberg in Graz

      Con la Steiermark-Card, potete accedere gratuitamente a oltre 150 attrazioni in Stiria, tra cui molte a Graz. Inoltre, sono previsti sconti presso i partner

      Scoprite di più

    Dove dormire?

    Una varia scelta di alloggi

    Con Graz Tourismus potete prenotare una grande scelta di strutture. Da quelle in pieno centro storico a quelli di design, dalle confortevoli pensioni agli appartamenti.

    Scoprite di più