Ricerca

    Klagenfurt: consigli per visitare la città

    La fortunata posizione, vicino a Italia e Slovenia. Il vivace lago, su cui si affaccia. I monti che le fanno corona. La bellezza del centro storico con dimore rinascimentali, caffè e ristorantini. Sono tanti gli elementi che invitano a scoprire Klagenfurt, il capoluogo della Carinzia.

    Un villaggio medioevale che nel 1252 ottenne il titolo di città, diventando presto un sito importante per il commercio. Inizia così, 800 anni fa, la storia di Klagenfurt. Ma nel 1514 la città subì un grave incendio, che la ridusse in cenere. Un evento funesto? In realtà fu la sua fortuna. Qualche anno dopo, a ricostruirla furono chiamati architetti italiani. Che crearono un piccolo gioiello rinascimentale, uno dei tanti vanti della Carinzia.

    Klagenfurt, cosa vedere nella città vecchia

    Il centro storico. Oggi è un piacere passeggiare tra le vecchie vie, con l’Alter Platz, la parte più antica, circondata da case e palazzi costruiti nel XVI e XVII secolo. Vietata alle auto dal 1961, è stata la prima isola pedonale di tutta l’Austria. E non è l’unico vanto: Klagenfurt è stata premiata per tre volte con l’Europa Nostra Diplom, per la conservazione esemplare del suo patrimonio architettonico e urbanistico. Nella Neue Platz, la Piazza Nuova ridisegnata nel 2008 dall’architetto Boris Podrecca, troneggia la Fontana del Drago, il Lindwurm. Scolpito da un blocco di scisto verde di 6 tonnellate è il simbolo della città.

    Il drago simbolo di Klagenfurt

    Landhaus e Sala degli stemmi

    Non lontano dall’Alter Platz si trova la Landhaus, imponente edificio con le guglie simmetriche, le facciate decorate, il cortile porticato. La sua attrazione è la famosa Sala degli stemmi, quasi interamente realizzata da Josef Ferdinand Fromiller, il pittore barocco carinziano più noto. Uno spettacolo: gli emblemi raffigurati alle pareti sono 665, tante quante erano le famiglie aristocratiche della Carinzia.

    Emblem Hall at the Landhaus in Klagenfurt

    I musei. Sono nel centro di Klagenfurt anche un gran numero di musei, che offrono una panoramica della storia e della cultura della Carinzia. Tra questi il Museo d’arte moderna, che ospita mostre di opere di artisti affermati e di giovani emergenti, nazionali e internazionali. Il fiore all’occhiello è la collezione del Museo della Carinzia, che comprende nomi come Hans Bischoffshausen, Kiki Kogelnik, Maria Lassnig. Sono interessanti anche il Museo provinciale con i reperti romani, il Museo diocesano, e il Museo della letteratura Robert Musil, che è un omaggio al grande autore nato a Klagenfurt.

    Le chiese. Anche le chiese invitano a entrare. Il Duomo di Klagenfurt, dedicato a Sankt Peter und Paul, ha un ricco interno barocco che contrasta con il sobrio esterno. Mentre la chiesa parrocchiale di Sant’Egidio offre un punto di osservazione eccezionale dalla piattaforma panoramica della torre. Si salgono 225 scalini, ma la fatica è ripagata dalla straordinaria vista sul centro storico di Klagenfurt, sul Wörthersee, sulle Caravanche e sui monti Koralpe. E nella chiesa, ecco la sorprendente FuchsKapelle: la sagrestia posta sul lato sud è stata trasformata in una cappella con rappresentazione dell’Apocalisse, dipinta ad olio dall’artista viennese Ernst Fuchs. 

    Stadtpfarrturm Klagenfurt

    Il centro storico invita a girovagare fra botteghe di artigianato artistico e boutique, librerie ed esclusivi centri commerciali, facendo sosta in ristorantini e caffè che nella bella stagione allungano i tavolini su vie e piazze. A Klagenfurt si sente subito un'atmosfera accogliente, fatta di gioia di vivere e di sentori già mediterranei.

    È centrale anche la Benediktinerplatz, la piazza dove si tiene il mercato alimentare che riunisce le specialità dell’Alpe-Adria, la regione tra Italia, Slovenia, Austria. Da 70 anni, il giovedì e il sabato gli agricoltori e i produttori delle tre nazioni offrono le prelibatezze di un territorio che fa incontrare le tre culture. Sentite il profumo del pane fatto in casa, assaggiate le olive o gustate un bicchiere di vino nella piacevole confusione del vivace mercato.

    È il Lendkanal, idilliaca via d’acqua, a collegare il centro di Klagenfurt con il suo lago, il Wörthersee. Lungo i quattro chilometri del suo corso si allungano la ciclabile e pedonale, frequentate da ciclisti, podisti e da chi ama i pattini in linea. Si rivela così il temperamento sportivo della città. Sulle sponde ecco le spiagge erbose e gli stabilimenti balneari, dove riposare al sole o fare un tuffo in un’acqua tanto pulita da essere potabile. O da cui uscire con la vela, il windsurf, la canoa e il più nuovo Stand-Up-Paddling, con cui si fila sull’acqua pagaiando. Non c’è da stupirsi: il Wörthersee è uno dei più caldi laghi alpini. In estate, l’acqua raggiunge i 28°. In inverno, quando il lago si congela, diventa una delle più grandi piste di pattinaggio dell’Austria.

    Kärtner Wörthersee

    Da oltre vent’anni qui si tiene il leggendario Ironman Austria, competizione di triathlon con 3,8 chilometri di nuoto, 180 di bicicletta e 42,2 di corsa. Se alla edizione del 1998 si presentarono ai nastri di partenza 124 partecipanti, oggi vede cimentarsi 3.000 uomini e donne provenienti da 60 nazioni. L’Ironman è uno dei tanti eventi sulle rive del lago, che hanno temi diversi. Si va dall’alta gastronomia del See.Ess.Spiele, il festival culinario tra aprile e maggio, al festival dello yoga e alla mezza maratona di La Carinzia corre, ad agosto. O dalla realtà multicolore e fantasiosa del World Bodypainting Festival, a luglio, alle rassegne di musica antica e ai concerti di leggende della musica pop.

    Da oltre un secolo il Wörthersee si propone come la Riviera austriaca. Ancora oggi il lago incastonato tra le Alpi e il Mar Adriatico, vicino al confine con la Slovenia e l’Italia, mantiene intatta l’atmosfera elegante e la fama di luogo esclusivo e alla moda. Sulle rive, c’è un’alta concentrazione di ristoranti premiati dai cappelli della guida Gault Millau. E tra Velden e Pörtschach, sono tante le ville trasformate in Grand Hotel. Seguendo il percorso ciclabile o con un tour in battello è facile scoprire anche i gioielli privati in stile Wörthersee, un misto di Jugendstil, romanticismo, barocco, country inglese.

    Boat trip on Lake Wörthersee: East bay Karawanken

    Quattro cose da fare vicino a Klagenfurt

    • Kinder im Minimundus

      Minimundus

      Viaggiate con i bambini? Nel mondo in miniatura del lago Wörthersee, si possono visitare le principali attrazioni turistiche del mondo. Il Minimundus ospita 150 modelli di edifici, treni e navi famose.

      Scoprite di più
    • Der Aussichtsturm Pyramidenkogel ist ganzjährig geöffnet.

      Pyramidenkogel

      È la torre panoramica in legno più alta del mondo, sulla cima del monte di 800 metri. Al suo interno, uno scivolo di 120 metri. E una vista che va dalle Caravanche agli Alti Tauri, il Wörthersee e la valle di Keutschach.

      Scoprite di più
    • Werzers Badehaus with a view of the outdoor pool and Lake Wörthersee

      La casa balneare Werzer’s Badehaus

      Invita a fare una sosta tra tradizione e modernità. Costruita nel 1895, ben restaurata oggi offre tutti i vantaggi di una moderna Spa: saune sul lago, piscina riscaldata aperta tutto l’anno, oasi relax e un ristorante gourmet.

      Scoprite di più
    • Maria Loretto Castle

      La penisola Maria Loretto

      Il Castello Maria Loretto, costruito nel 1652, si trova nella baia orientale del Wörthersee, verso Klagenfurt. Vanta un buon ristorante con spiaggia e la terrazza, ideale per un drink davanti al tramonto sul lago.

      Scoprite di più

    Klagenfurt, dove mangiare & dormire

    • Hotel Sandwirth Klagenfurt

      È ampia dell’offerta di strutture dove dormire a Klagenfurt. Dagli alberghi di design agli agriturismi, dai campeggi agli appartamenti.

      Scoprite di più
    • Kochwerkstatt

      A Klagenfurt le tradizioni culinarie di Carinzia, Slovenia e Friuli confluiscono nella gustosa cucina dell’Alpe Adria. Per questo la città è ricca di ristoranti, bar, caffetterie. Le zone pedonali Alter Platz, Kramergasse, Wienergasse, ma anche tutti i dintorni, sono un vero paradiso culinario.

      Scoprite di più